martedì 24 giugno 2008

CASSINELLI E SCANDROGLIO (PDL): PAR CONDICIO PROCESSUALE TRA CONTRIBUENTE E AMMINISTRAZIONE

I deputati del Pdl chiedono ai ministri Tremonti e Alfano di intervenire affinché si modifichi il Decreto Legislativo che esclude la prova testimoniale in favore del contribuente.

Ammettere e disciplinare la prova testimoniale nel processo tributario. E' la richiesta che i deputati Roberto Cassinelli e Michele Scandroglio (PDL) hanno presentato al ministro dell'Economia Tremonti e al Guardasigilli Alfano. L'obiettivo della richiesta, si legge in una interrogazione a risposta scritta, è quello di "garantire un corretto accertamento della sussistenza o meno della pretesa erariale" e di consentire la sostanziale parità processuale tra contribuente e Amministrazione Finanziaria. Secondo il deputato ed avvocato Cassinelli, "è necessario garantire la pienezza dei mezzi probatori indispensabili per garantire i fondamentali principi del contraddittorio e del diritto di difesa". Per queste ragioni chiede al Governo di avviare un percorso che porti il Parlamento ad abrogare o emendare l'articolo 7, comma 4, del D. Lgs. 546/1992, ammettendo e disciplinando la prova testimoniale nel processo tributario. "Ciò anche alla luce del costante orientamento della Cassazione – conclude Cassinelli - e della sentenza n.18 del 2000 della Corte Costituzionale".

Nessun commento: